Uso e dipendenza da sostanze: psico-biologia del craving

Il consumo di sostanze è in costante crescita negli ultimi decenni. Al di là delle mode, la quota più importante della morbilità da uso di sostanze è ancora legata ai classici stupefacenti e all’alcol. La conoscenza della biologia dei sistemi di gratificazione e motivazione ha consentito un approccio neurobiologico alle dipendenze che unisce finalmente le evidenze psicologiche alla clinica e alla psichiatria delle dipendenze. Saranno illustrati i concetti di desiderio patologico, di cronicità spontanea e recidivismo automatico, di cueing e di disagio post-astinenziale.

I soggetti dipendenti sono propriamente pazienti psichiatrici, con il cervello come organo bersaglio dell’effetto delle sostanze e fonte dei comportamenti tossicomanici per alterazioni di specifici circuiti anatomofunzionali. Inoltre, i pazienti psichiatrici comprendono anche alcune categorie a rischio per il coinvolgimento nell’uso di sostanze, a tutti i livelli.

Infine, alcuni pazienti sembrano costituire un modello su cui l’intossicazione da sostanze svolge una funzione amplificante e aggravante, con effetto di anticipare l’esordio, aggravare alcune dimensioni cliniche e produrre refrattarietà alle comuni terapie.

E’ opportuno che ogni medico e psicologo conosca le opzioni terapeutiche disponibili per alcune dipendenze, i loro principi di svolgimento e i loro obiettivi possibili. E’ inoltre opportuno che, al di là delle teorie popolari sulla gestione del craving, siano note le evidenze sulla sua natura indipendente e sulla sostanziale inconsistenza di teorie che vedono le dipendenze come un epifenomeno di altre sindromi psichiatriche.

Da questo deriva la economizzazione dei trattamenti, con prevenzione delle politerapie aspecifiche e dell’abuso di farmaci da parte di soggetti tossicodipendenti, nonché la prevenzione della “cronicizzazione terapeutica”, che corrisponde all’omissione dei corretti trattamenti con semplice accompagnamento della malattia nel suo naturale e tragico svolgimento all’interno di un sistema terapeutico non scientificamente organizzato. Si riserva una sezione alla discussione di concetti relativi al rischio di dipendenza, ai fattori di rischio aspecifici e specifici di ciascuna sostanza, così da fornire strumenti psicoeducativi per gestire le situazioni di pre-dipendenza, cruciali nella strategia preventiva di quelle forme ancora orfane di affidabili strumenti terapeutici.

Obiettivi formativi
Corso di aggiornamento professionale nell’esercizio dell’attività medica, psicologica e psicoterapeutica che si propone di far acquisire conoscenze teoriche ed operative in tema di:

• psicologia e psicopatologia del fenomeno della dipendenza, dal legame fisiologico alla fonte di piacere alla dipendenza

• conoscenza e significato delle basi biologiche delle dipendenze: concetto di malattia, dai sintomi alla mappatura anatomofunzionale

• diagnosi e prognosi dei vari quadri di abuso e dipendenza da sostanze legali ed illegali

• conoscenza dei prinicipali fenomeni di transizione tra droghe diverse e di poliabuso

• conoscenza delle varie opzioni terapeutiche disponibili, con distinzione tra terapie consolidate e linee di ricerca attive

Crediti ECM assegnati per Medici e Psicologi

Calendario

Sabato 30 giugno 2012, dalle 9.00 alle 18.00.
Lyceum srl, Centro per la Clinica e la Formazione, Piazza Almici n° 23, Brescia

Docente
Dott. Matteo Pacini

Programma

Mattina 9.00 – 13.00

9.00 – 10.45 Il cervello dipendente:elementi di psicopatologia e clinica delle dipendenze

  • Desiderio fisiologico e patologico: psicologia e psicopatologia del craving
  • Excursus delle teorie psico-biologiche delle dipendenze. Rinforzo, Recidivismo e astinenza protratta. Le caratteristiche longitudinali delle dipendenze
  • Fattori di rischio personologico e ambientale per l’esposizione alle sostanze ed alla dipendenza
  • Psicometria della dipendenza e del rischio di recidiva
  • Immagini funzionali del cervello sotto l’effetto di sostanze, durante l’evocazione del craving e dopo l’intossicazione da sostanze

10.45 – 11.00 Coffee break

11.00 – 13.00 Effetti acuti e cronici delle droghe e effetti correttivi delle terapie

  • Droghe leggere e pesanti, legali e illegali, uso terapeutico e voluttuario: definizione dei confini e loro significato
  • Sintesi sull’epidemiologia dei problemi droga-correlati in Europa
  • Clinica e terapia della dipendenza da alcol
  • Clinica e terapia della dipendenza da eroina
  • Clinica e terapia della dipendenza da nicotina
  • Lo stato dell’arte sulla cura dei disturbi da uso di cocaina e cannabis
  • Poliabuso primario e secondario

13.00 – 14.00 Pausa pranzo

Pomeriggio 14.00 – 18.00

14.00 – 15.45

  • Esercitazioni, simulazioni e discussione sui temi della mattinata e analisi delle situazioni reali presentate dai partecipanti

15.45 – 16.00 Coffee Break

16.00 – 18.00 Appendice: le dipendenze emergenti e occulte da prodotti farmaceutici e la prevenzione dell’abuso da psicofarmaci

  • Dipendenza e abuso di psicofarmaci
  • Abuso e dipendenza da tranquillanti: clinica e terapia
  • Discussione in aula

Materiale didattico previsto
Dispensa delle slides presentate.

Curriculum del docente
Il Dr. Matteo Pacini è medico psichiatra-psicoterapeuta, svolge attività clinica e di ricerca in ambito psichiatrico. Si è specializzato nel 2003 presso l’Università di Pisa ed ha svolto per due anni l’attività di borsista. Si è occupato dal 1999 in particolare dell’associazione tra disturbi mentali e abuso di alcol e sostanze. Opera come libero professionista e consulente presso il Centro di Riferimento Alcologico della Regione Lazione (CRARL). E’ membro dell’Istituto di Scienze del Comportamento G. De Lisio che si occupa di ricerca e formazione per medici e psichiatri. Ha svolto numerose lezioni nell’ambito di seminari, corsi di perfezionamento, master universitari e conferenze pubbliche a proposito di temi psichiatrici.

E’ Professore a contratto di Medicina delle Dipendenze presso l’Università di Pisa.

E’ autore di numerose pubblicazioni su riviste nazionali e internazionali, e di manuali dedicati ad operatori del settore psichiatrico e delle tossicodipendenze. Curriculum completo di pubblicazioni consultabile su www.psichiatriaedipendenze.it.

Totale ore formative
N° 8 ore formative.

Parole chiave 
Droghe, Alcol, uso di sostanze, dipendenza, craving

Costi
Il costo del corso è di:
140€ + IVA se iscritto entro e non oltre il 10 giugno 2012

160€ + IVA se iscritto dopo il 10 giugno 2012

Convenzioni
130€ + IVA se iscritto a www.medicitalia.it

130€ + IVA se studente o tirocinante, soci G.P.L., Soci AIAMC, Soci SITCC

Modalità di iscrizione
Collegarsi al sito www.centrolyceum.it, area CORSI, e scaricare la scheda di iscrizione da inviare all’indirizzo di posta elettronica info@centrolyceum.it oppure al numero di fax 030-2423327
 

L’iscrizione al corso potrà essere eseguita mediante bonifico bancario intestato a

Lyceum Srl

Cassa Rurale e Artigiana di Borgo San Giacomo (BS)

IBAN: IT65W0839354850002090003564

Informazioni

Back to Top