Ipocondria: diagnosi, terapia psicologica e psicofarmacologica

I sintomi di ansia e riferiti al corpo sono una voce frequente di richieste di contatto, accertamenti e di prescrizione urgente e/o continuativa di farmaci sintomatici. Il medico di base si trova spesso a gestire queste situazioni, sia perché costituisce la prima interfaccia tra persona e sistema sanitario, sia perché i pazienti tendono per loro natura a concentrarsi sul sintomo o sul trattamento delle crisi ansiose.

Il paziente ipocondriaco arriva nello studio dello psicoterapeuta o dello psichiatra dopo numerosi accertamenti professionali e, ancor peggio, dopo moltissime ore passate in rete a reperire informazioni di natura medica. Tutto ciò rende il quadro estremamente confuso, e compito del clinico è quello di aiutare questi pazienti senza rinforzare il circolo vizioso che li porta a richiedere continue rassicurazioni.

Il tasso di curabilità di questi disturbi è discreto, e certamente l’impiego di farmaci sintomatici lasciati in autogestione al paziente può complicarsi con abuso o con assunzione cronica, quest’ultima alla base d’importanti quadri iatrogeni (intossicazione e astinenza da tranquillanti o sedativi).

Nonostante il peso relativo “minore” dei disturbi d’ansia e somatici sulla compromissione dell’individuo in senso psicopatologico, queste voci costituiscono importanti fattori di moltiplicazione aspecifica del ricorso al sistema sanitario, induzione di sindromi iatrogene da uso cronico di medicinali sintomatici, e di peggioramento della qualità di vita senza risoluzione delle disfunzioni fondamentali. L’approccio più efficace è quello che combina interventi direttamente chimici (farmacologici) e psicoterapie mirate e attualizzate. E’ quindi utile che la rete tra medico di medicina generale, psicologo e specialista in Psichiatria sia strutturata in maniera scorrevole, così da attuare obiettivi di diagnosi precoce, trattamento mirato e prevenzione della cronicità.

Obiettivi formativi
Corso di aggiornamento professionale nell’esercizio dell’attività medica, psicologica e psicoterapeutica che si propone di far acquisire conoscenze teoriche ed operative in tema di:

diagnosi e terapia dei disturbi d’ansia
prevenzione delle sindromi iatrogene da uso improprio di tranquillanti o sintomatici
diagnosi e terapia dei disturbi somatoformi
strategie e sinergie tra psichiatria e psicoterapia nei disturbi d’ansia e somatoformi
approccio clinico al paziente ipocondriaco
Il corso è rivolto a Medici, Psichiatri, Psicologi, Psicoterapeuti, Laureandi in Psicologia. Numero massimo di partecipanti: 18

Calendario

Sabato 16 giugno 2012, dalle 9.00 alle 18.00.
Lyceum srl, Centro per la Clinica e la Formazione, Piazza Almici n° 23, Brescia

Docenti
Dott. Matteo Pacini, Dott. Daniel Bulla

Programma

Mattina 9.00 – 13.00

9.00 – 10.45 Ansia, insonnia e sintomi somatici: dal sintomo alla malattia

La semeiotica “positiva” dell’ansia, dell’ipocondria e della somatizzazione; i rischi psicologici della diagnosi “per esclusione” e degli accertamenti “per ansia”
Diagnosi differenziale dei sintomi “che non ci sono”: ipocondria, ossessioni, panico. Rassegna dei criteri clinici, fenomenologia e quadri di presentazione, sottotipi più comuni dei sintomi somatoformi e delle ipocondrie. Ipocondria “psichica”: la paura di impazzire e i sintomi psichici “fittizi”
Presentazione dell’ansia nelle varie fasce di età e nei sessi.
10.45 – 11.00 Coffee break

11.00 – 13.00

Le sindromi iatrogene indotte da terapie sintomatiche; rassegna delle terapie disponibili e classificazione; regole rapide e pitfalls nell’approccio medico generale ai disturbi d’ansia
Principi di disintossicazione ambulatoriale da tranquillanti, sedativi e ipnoinduttori. Cenni su sindromi particolari (dipendenza vera da ipnotici, abuso di alcolici o sostanze).
13.00 – 14.00 Pausa pranzo

Pomeriggio 14.00 – 18.00

14.00 – 15.45 Modelli d’intervento nei disturbi d’ansia e somatoformi

Funzioni terapeutiche comuni tra psichiatria farmacologica e psicoterapia
15.45 – 16.00 Coffee Break

16.00 – 17.30

Approccio psicoterapico al paziente ipocondriaco
Approccio psicoterapico al paziente “somatizzante”
Esercitazione: role-playing e simulazione di un caso
17.30 – 18.00 Questionario di valutazione dell’apprendimento (ECM)

Materiale didattico previsto
Dispensa delle slides presentate.

Descrizione dell’esame finale
Questionario di verifica dell’apprendimento composto da domande aperte.

Curriculum dei docenti
Il Dr. Matteo Pacini è medico psichiatra-psicoterapeuta, svolge attività clinica e di ricerca in ambito psichiatrico. Si è specializzato nel 2003 presso l’Università di Pisa ed ha svolto per due anni l’attività di borsista. Si è occupato dal 1999 in particolare dell’associazione tra disturbi mentali e abuso di alcol e sostanze. Opera come libero professionista e consulente presso il Centro di Riferimento Alcologico della Regione Lazione (CRARL). E’ membro dell’Istituto di Scienze del Comportamento G. De Lisio che si occupa di ricerca e formazione per medici e psichiatri. Ha svolto numerose lezioni nell’ambito di seminari, corsi di perfezionamento, master universitari e conferenze pubbliche a proposito di temi psichiatrici.

E’ Professore a contratto di Medicina delle Dipendenze presso l’Università di Pisa.

E’ autore di numerose pubblicazioni su riviste nazionali e internazionali, e di manuali dedicati ad operatori del settore psichiatrico e delle tossicodipendenze. Curriculum completo di pubblicazioni consultabile su www.psichiatriaedipendenze.it.

Il Dr. Daniel Bulla è Psicologo, Psicoterapeuta specializzato in Terapia Cognitivo-Comportamentale, esperto in formazione di gruppo in ambito aziendale e clinico. Ha un’esperienza decennale di attività di consulenza all’interno di Istituzioni pubbliche e private. E’ stato docente dell’IREF (Istituto Regionale per la Formazione), ha condotto gruppi sulla Psicologia della Comunicazione per la Polizia Locale della Regione Lombardia. Lavora come libero professionista in ambito clinico dove svolge attività di sostegno e di psicoterapia per individui e gruppi.

E’ Membro dell’Associazione EMDR Italia (Eye Movement Desensitization and Reprocessing), con un interesse particolare alla sua applicazione nell’ambito di Disturbi d’Ansia quali Ipocondria e Agorafobia.

Info ECM e categorie degli Operatori Sanitari a cui e’ rivolto l’evento

Crediti ECM richiesti per Medici e Psicologi

Totale ore formative
N° 8 ore formative.

Parole chiave
Somatizzazioni, ansia, panico

Costi
150€ + IVA 21% (181,50 Euro) se iscritto entro e non oltre il 10 maggio 2012

170€ + IVA 21% (205,70 Euro) se iscritto dopo il 10 maggio 2012

Convenzioni

140€ + IVA 21% (169,40 Euro) se iscritto a www.medicitalia.it, Soci G.P.L.

140€ + IVA 21% (169,40 Euro) se studente o tirocinante

Le convenzioni sono valide per iscrizioni pervenute entro il 10 maggio 2012

Modalità di iscrizione
Collegarsi al sito www.centrolyceum.it, area CORSI, e scaricare la scheda di iscrizione da inviare all’indirizzo di posta elettronica info@centrolyceum.it oppure al numero di fax 030-2423327

L’iscrizione al corso potrà essere eseguita mediante bonifico bancario intestato a

Lyceum Srl

Cassa Rurale e Artigiana di Borgo San Giacomo (BS)

IBAN: IT65W0839354850002090003564

Informazioni

333-9389340 oppure 338-8334730

Back to Top